Qualcosa di me

Dopo la laurea in Business, ho iniziato a insegnare inglese in Corea. Questo in parte perché non riuscivo a entrare nell’ottica di lavorare per una grande compagnia e, soprattutto, perché nutrivo il bisogno di avventura, cambiamento e crescita personale.

Il progetto iniziale di fermarmi lì per sei mesi è subito diventato una permanenza di un anno e mezzo. Dalla Corea alla Thailandia passando per altri sette Paesi, l’Asia è dove ho scoperto la  la mia vera passione: la naturopatia.

Dopo un rapporto difficile con diversi alimenti per tutta la vita, e in particolare un disturbo da deficit di attenzione, ho iniziato a pensare a un collegamento fra il cibo che mangiavo, i miei pensieri e il mio stato psicofisico.

Ho letto qualunque libro di medicina alternativa mi capitasse fra le mani, dal Reiki alla medicina ayurvedica. Ho incontrato vari curatori e insegnanti, e seguito corsi di massaggio Thai, cucina, meditazione e yoga. Ho partecipato a vari ritiri sulla meditazione e la disintossicazione, incontrando lungo il mio percorso persone deliziose che mi hanno aiutata a scoprire questo nuovo mondo.

Sono tornata a Montreal nel 2006 per conseguire la laurea in Naturopatia, con una specializzazione su cibo e nutrizione. Ho studiato in diverse scuole, fra cui la NHC (Natural Health Consulting Institute di Montreal) e l’Università degli Studi di Torino. Sono specialista certificata nel massaggio Thai (TMCThai Massage School of Chiang Mai, Thailandia) e naturopata (Institut de Santé Naturelle Fleury et Rodet, Montreal).

Il metodo

Il mio ruolo di naturopata è quello di istruire, offrire delle scelte e rendere capaci. Chi mi conosce apprezza la mia capacità di ascolto e le valutazioni accurate sullo stato di salute. La mia pratica si basa sull’individualizzazione della dieta e dello stile di vita secondo le peculiarità proprie di ogni persona (costituzione, età, familiarità, lavoro, background personale e molti altri aspetti). Ognuno di noi è unico, per questo sono fortemente convinta che un buono stato di salute non possa essere raggiunto con un approccio pre-confezionato.

Non credo nelle diete alla moda né in quelle miracolose, che gratificano con il cibo, il calcolo delle calorie, il digiuno o le diete prive di carboidrati. I miglioramenti di salute che durano sono legati ai cambiamenti di stile di vita. La chiave sta nel cominciare con piccoli cambiamenti che iniziano a fare effetto quasi subito; iniziando a sentirti meglio, integrare poi nuovi cambiamenti risulterà più semplice. Credo che molte persone non sappiano quanto potrebbero sentirsi bene se solo cambiassero alcune abitudini alimentari e nello stile di vita.

Credo nel mangiare il cibo nella sua forma più pura. Ciò che introduciamo nel nostro corpo (cibo, bevande, erbe, etc.) è la nostra fonte di energia, quello che nutre e alimenta tutte le nostre cellule; influenza il nostro livello energetico, la concentrazione, il sonno, l’umore, la sessualità, la fertilità, il processo di invecchiamento, la pelle, i capelli, etc. Renderci conto che possiamo migliorare tutti questi aspetti, e noi stessi, ci dà un grande potere. Ippocrate l’aveva già detto: “Lascia che il cibo sia la tua medicina e la medicina il tuo cibo.”